Area Riservata
METEO Villanova d'Albenga

Ippodromo dei Fiori

Già negli anni cinquanta si era cercata una zona idonea nel tentativo di realizzare un ippodromo in Liguria. Varie difficoltà non lo permisero finché, alla fine degli anni settanta, venne deciso di sfruttare la zona che circonda l’aeroporto Clemente Panero rimasta fino ad allora inutilizzata e in degrado. Gli oltre sedici ettari, pianeggianti per il settanta per cento e con discreta facilità di accesso, bene si addicevano a essere destinati all’attuazione di tale importante struttura e i terreni, nel febbraio 1979, furono vincolati a verde pubblico attrezzato con l’adozione del P.R.G. approvato dalla Regione nel dicembre 1980.

Il 29 aprile 1983, con delibera consiliare n. 23, venne stilato uno schema di convenzione per la realizzazione dell’ippodromo con la Società Riviera P.r. Imm. a S.r.l. supportata dai confortanti dati relativi all’elevato giro di scommesse alle corse ippiche liguri (circa 40 miliardi l’anno) e dal fatto che l’ippodromo di Villanova avrebbe avuto un clima mite adatto allo svernamento dei cavalli. I lavori di esecuzione dell’opera furono dichiarati di pubblica utilità e, in base alla delibera n. 91 del 1987, si procedette all’esproprio dei terreni interessati. La prima pietra fu posta nell’ottobre 1988 e l’inaugurazione avvenne il 14 agosto 1991. Venne presa in considerazione l’opportunità di destinare l’impianto a competizione di trotto e galoppo, ma, in realtà, si sono effettuate soltanto corse di trotto e attualmente vi si svolgono attività destinate a cavalli che possono adattarsi al tracciato con distanze di corse da 1100 a 1800 metri. La pista è costituita da un anello in sabbia dello sviluppo di mille metri con raggio di curva di settantacinque e larghezza di venti metri e la composizione del fondo in stabilizzato garantisce elasticità del percorso e perfetto drenaggio. Oltre all’Ippodromo dei Fiori di Villanova, in prossimità della frazione di Marta, da alcuni anni, è sorto un circolo ippico denominato “Country Club” dove è possibile cimentarsi in piacevoli cavalcate.

L’intera area di esclusiva pertinenza dell’ippodromo è di circa 200.000 mq., di cui 15.000 sono destinati al pubblico, con una grande tribuna a gradinate coperte, posizionata al centro dell’ippodromo comprendente Bar, Tavola calda, Pizzeria, Ristorante panoramico e chiosco bar-scuderie; 6.000 mq. alla pista da corsa dotata dell’impianto di illuminazione e torretta giuria, 16.000 mq. a parcheggio interno pista, 16.000 alla zona scuderie con 250 Box, sellerie, magazzini e lavaggio cavalli, tribunetta, ufficio anti-doping, box di isolamento; ed altri 147.000 mq circa a destinazioni varie (parcheggi esterni auto e van, aree verdi, zona pic -nic).

Fonte: www.ippodromodeifiori.com

Facebook